Archivi del mese: Maggio 2015

Coro

Il calore lascia il mondo del sale, riporta l’acqua nella sorgente, i reni pompano linfa, il fuoco del cuore invade, l’oceano affiora negli occhi, il sale vola nell’aria, mischiato alla luce, all’odore delle labbra, del salmastro, le mani incrostate di … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, poesia, prosa, Uncategorized, video, yoga | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Una via esteriore

Lasciare che gli impulsi, seppur chiarissimi, siano la realtà è molto difficile, poichè la realtà ordinaria in cui appaiono sembra completamente contraddirli. La realtà ordinaria è dominata dalla separazione, dal ristagno, dalla difficoltà. Gli impulsi si caratterizzano per l’entusiasmo, per … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, percezione, poesia, prosa, yoga | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Nella percezione del sogno

Qualsiasi cosa tocchi, chiami, sfiori, è coscienza, è viva; al mio contatto, fisico, psichico a altro che sia, si riorganizza e genera conformazioni che pur rimanendo la stessa coscienza di prima sono nuove, nuove parti di un sogno. La velocità … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, poesia, prosa, Uncategorized, video | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Percepire, velare

La nebbia è quel che percepisco. La moltitudine e l’unità, unite, divise, non sono che la mia nebbia. Il mio corpo è fatto di velature, l’ambiente in cui vivo è una trama di velature, la mia percezione una presenza di … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, prosa, yoga | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Tra percezioni e hatha yoga

Quando la realtà della percezione puntiforme comincia a dissolversi e appare simile a un sogno, i fatti, i desideri, il dolore, la sofferenza, vengono sostituiti da impulsi, o almeno esiste la possibilità di vivere gli impulsi dell’agire della percezione puntiforme … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, poesia, prosa, video, yoga | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Percezioni: io sogno ma non fuggo

Io non ho mai potuto controllare la mia presenza di coscienza puntiforme, l’aumento di intensità che chiamo riassorbimento, l’equilibrio spontaneo che spesso si manifesta come una vera e propria presenza esistente tra riassorbimento e percezione puntiforme, l’alternarsi degli stati di … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, prosa, yoga | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Vita, morte, ancora qua.

Per me è stato importante accorgermi che la vita e la morte sono del tutto mischiate, sono viste in successione solo dall’interno della percezione puntiforme. L’IO puntiforme comincia a dissolversi al di fuori del proprio ciclo automatico vita-morte. La fisiologia … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, prosa, yoga | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ancora percezioni

Posso, con la complicità della luce. La vedo brillare e invadere. La luce ancora è presente oltre il suo splendore, allora prendo, cammino nel mio stesso aspetto, condivido, cammino finalmente fuori da ogni attesa. Fuori da ogni respirazione, senza alcun … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, yoga | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento