4- Tra percezione ed hatha yoga

Le separazioni appaiono per via della percezione ordinaria.
All’intensificarsi, concentrarsi della percezione, le separazioni scompaiono,
lentamente, almeno per me.
Mentre le separazioni in me e fuori di me scompaiono, lentamente ogni
manifestazione diventa viva e percipiente di per se’ stessa,
la sua esistenza non è causata dalla mia percezione.
Non sono io che dilago nel cosmo,
non è il cosmo che mi assorbe.
Pare che la progressiva cessazione della percezione di
separazione implichi il manifestarsi di una vitalità-non-separata
di ogni elemento ancora riconoscibile delle manifestazioni.
Appare una fisiologia decisamente non ordinaria.
In pratica il mutare della percezione è sempre accompagnato dal mutamento
o superficiale o profondo del reale.
Non so se dipenda solo da me la possibilità di percepire in modo
non separato, ordinario, so che almeno posso provarci.
~
~

Informazioni su Percezione

Italiano,55enne,appassionato di comunicazione.
Questa voce è stata pubblicata in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, prosa, yoga e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...