Gioco

Il cuore avverte, nell’alba invadente,
il cieco umore,
solerte ed intimo.
Il guado turchese,
colma il cielo,
poi svetta ,
appare manifesta,
la prepotenza nativa.
Amore tardivo,
calore di pelle,
il vuoto tradito mi apostrofa,
sei un notturno,
mi abbracci irriverente.
Niente cuore,
raggiungi la stretta.

Informazioni su Percezione

Italiano,55enne,appassionato di comunicazione.
Questa voce è stata pubblicata in comunicazione, corpo, letteratura, parola, percezione, prosa e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...