Volti

La pressione del vento muta i miei organi, attiva la pelle,
prende lo spazio della mente, del cuore, degli occhi.
Gli uccelli, lungo la laguna, diventano il mio
sentimento, la corteccia degli alberi mi tesse
con la sua resina, con il suo amore stellare.
Il mio movimento lo hanno deciso le erbe
che calpesto
le brezze del tramonto,
le mie posizioni sono il canto della natura,
il mio spazio non è qui, non è.
Tutte le mie parole sono per abbracciare
la mia vita quotidiana
e scioglierla nelle correnti da cui sono composto,
per le quali sono una danza involontaria.
La natura a volte è il loro volto,
altre volte le correnti non hanno volto.

Informazioni su Percezione

Italiano,55enne,appassionato di comunicazione.
Questa voce è stata pubblicata in comunicazione, corpo, cosmo, hatha-yoga, letteratura, parola, percezione, poesia, prosa, yoga e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Volti

  1. Patrizzia Casta ha detto:

    Di solito I Non imparare postale sui blog, però I desidero dire che questo write-up molto pressioni me
    a dare un’occhiata a e fare in modo ! La tua scrittura stile è stato stupito me.

    Grazie, abbastanza bello postale. Maramures Grazie, buona
    giornata!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...